Carta, Ceramica, Maiolica e Restauri

Celebre in tutto il mondo è anche la secolare lavorazione della carta di Fabriano; nella città esistono il Museo della Carta e Filigrana, dove i lavoranti, come gli antichi maestri cartai, trasformano gli stracci di stoffa in carta fatta a mano, e botteghe specializzate per la vendita delle raffinate filigrane. La tradizione della lavorazione della carta è presente anche a Pioraco che, come Fabriano, ha da secoli sfruttato l’acqua del fiume limitrofo, in questo caso il Potenza, per le proprie gualchiere.

Con la carta l’altro settore fiorente dell’artigianato artistico regionale è la lavorazione delle terrecotte, diffusa da Montattone nell’ascolano ad Appignano nel maceratese a Fratterosa nella valle del Cesano e quella della maiolica; questa affonda le radici in età medievale e raggiunge lo splendore nel Rinascimento quando, grazie al mecenatismo dei Della Rovere, tra Urbino, Urbania, Casteldurante e Pesaro, si sviluppa una delle più fiorenti industrie italiane.

Le Marche vantano anche la tradizione del restauro del libro antico a Urbino, sede di una scuola nota a livello nazionale. Celebre in tutto il mondo è anche la lavorazione del mobile, soprattutto nel pesarese, mentre abbastanza diffusa è la pratica del restauro del mobile antico, da Ostra a Corinaldo, da Pollenza ad Amandola a Fermo.

Experience Scopri Pesaro
Special Offers & Last minute