Riserva naturale: La Gola del Furlo

Con i suoi 3.600 ettari di boschi, pascoli e cime incontaminate, è la terza area protetta della provincia, che oltretutto fa salire a 10.200 ettari la superficie del territorio di Pesaro e Urbino messo sotto tutela.

Un autentico paradiso, attraversato dal fiume Candigliano che si insinua tra le imponenti pareti rocciose della Gola, dove la suggestione del paesaggio si unisce a una prodigiosa ricchezza naturalistica che vanta esemplari di flora e fauna davvero singolari. Basti pensare all’aquila reale, al falco pellegrino, al gufo reale, al picchio muraiolo, alla rondine montana, al rondone maggiore e al gracchio corallino. E poi al Furlo vivono lupi, caprioli, daini, cinghiali.

La vegetazione che ricopre le cime del massiccio è costituita in prevalenza da querceti con roverella, carpino nero, orniello, acero, sorbo. Assai variegato anche l’habitat fluviale e ripariale, così come ricchissima è la vita che pullula nelle foreste, nei pascoli e nei cespuglieti. Qui si trovano parchi attrezzati per famiglie con possibilità di noleggio di canoe, per solcare le acque cristalline del fiume Candigliano, e di mountain bike ,per scoprire il percorso della Consolare Flaminia.
www.riservagoladelfurlo.it

Experience Scopri Pesaro
Special Offers & Last minute