I tessuti, calzature e tombolo

Le Marche sono una terra ricca di arte e cultura e di antichi mestieri che si tramandano ancora oggi nelle botteghe artigiane. E’ in queste tradizioni che risiede la forza del modello economico regionale, imperniato sullo sviluppo della piccola e media impresa, diffusa in maniera capillare nel tessuto storico delle Marche.

Tra le tradizioni più antiche, la lavorazione della pelle, di cui Tolentino è l’autentica capitale, affonda l’origine nell’età medievale e può vantare oggi una serie di industrie della calzatura, del pellame, di accessori per l’abbigliamento, divani e borse diffuse nel maceratese e nel fermano.

Simbolo dell’artigianato marchigiano infatti sono le calzature, prodotte in particolare a Civitanova Marche e Montegranaro ed esportate in tutto il mondo. Nel settore tessile va segnalata, intorno a Cantiano e Mercatello sul Metauro, nel pesarese, la produzione di tappeti rustici in lana. All’ascolano, con centro a Offida, appartiene l’altra celebre tradizione regionale, quella del merletto a tombolo, con tanto di mostra organizzata durante l’estate.

Experience Scopri Pesaro
Special Offers & Last minute